Donazioni

i diversi servizi e progetti di assistenza dedicati agli ospiti e ai diversi destinatari della attività socio-sanitarie, sanitarie e sociali della Fondazione. In particolare, le donazioni sono utilizzate per:
- l’acquisto di attrezzature specialistiche (soprattutto per utenti bisognosi di assistenza sanitaria intensiva);
- migliorare la struttura, sotto il profilo strutturale e dell’accoglienza;
- sostenere eventuali ospiti indigenti della R.S.A.
- migliorare la permanenza degli ospiti all’interno delle strutture della Fondazione.
La Fondazione applica la massima trasparenza ad ogni donazione, dando comunicazione tempestiva relativamente all’utilizzo di tutti i contributi ricevuti.
Cos’è e come fare un lascito testamentario
Molti pensano che il testamento sia un atto destinato a pochi, e in particolare a chi ha grandi patrimoni da trasmettere in eredità. Inoltre si ritiene erroneamente che sia un atto costoso. Piccolo o grande che sia, il lascito testamentario è un gesto importante di generosità, sia per tramandare i valori di solidarietà sia per garantire a chi è anziano e malato un’assistenza adeguata.
Il lascito testamentario è una disposizione del testamento in cui si stabilisce a chi verranno destinati dopo la morte i propri beni o parte di essi.
Un lascito può essere scritto in qualsiasi momento ed è sempre possibile modificarlo, annullarlo o sostituirlo sulla base delle proprie volontà. Si possono donare somme di denaro (anche piccole!), beni immobili o altri beni materiali.
Il testamento può essere olografo (scritto interamente di proprio pugno) o pubblico (redatto da un notaio su dettatura, alla presenza di due testimoni). In ogni caso è consigliabile rivolgersi ad un notaio per essere certi di rispettare le condizioni di validità stabilite dalla legge italiana.
Il testamento è revocabile, quindi può essere modificato fino al momento della morte.
I lasciti testamentari ad una Fondzione Onlus riconosciuta, come la nostra, sono esenti da imposta di successione; inoltre il lascito viene sottratto dal valore netto delle proprietà nel calcolo dell’esatto ammontare delle imposte.
Nel caso poi non esistano parenti, donare i propri beni ad un ente riconosciuto Onlus impedisce che il patrimonio finisca allo Stato.
La tua donazione è deducibile!
Le donazioni a favore della Fondazione Pensionato Sannazzarese ONLUS danno quindi diritto a degli sgravi fiscali. Se sei un privato o un’impresa, puoi donare e scegliere se dedurre o detrarre dal reddito l’importo erogato.
Per i privati
In base alla normativa applicata alle donazioni a favore delle ONLUS, puoi scegliere di:
detrarre dall’imposta lorda il 19% dell’importo donato, fino a un massimo di € 2065,83 (art. 15 comma 1 lettera i-bis del DPR 917/86)
dedurre dal tuo reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, nella misura massima di € 70.000,00 annui (D. Lg 35/05 convertito in legge n° 80 del 14.05.2005)
Per godere delle agevolazioni, conserva con cura e allega alla documentazione per la dichiarazione dei redditi:
la ricevuta di versamento, se hai donato con bollettino postale;
l'estratto conto della carta di credito, se hai donato con carta di credito;
l'estratto conto del conto corrente bancario o postale, in caso di bonifico o RID,
la nostra ricevuta, su richiesta.